Tecniche di composizione

Prima di pensare a tutti i dettagli del food styling, facciamo chiarezza sulle tecniche di composizione. In questo post ti spiegherò come si usano al meglio nella fotografia food.

Quando si parla di regole e tecniche in fotografia, spesso le persone si irrigidiscono e spengono tutto. Basta. Fine. Chiuso. Tanti infatti pensano che le regole possano in qualche modo impedire alle persone di essere creativi, ma in realtà è l’opposto.

Prima di continuare, sottolineo che le tecniche di composizione protagoniste di questo post sono delle “linee guida” e non delle vere e proprie regole.

In fotografia le regole esistono per essere infrante al momento giusto, ma è sempre bene capire quale regola stiamo infrangendo e se l’azione serve davvero a migliorare la nostra foto.

Ci sono regole di composizione che tornano sempre in ogni foto che scatto e sono:

La regola dei terzi – il soggetto è lievemente spostato a destra o a sinistra dell’inquadratura (foto banana)

La simmetria – il soggetto è perfettamente centrato nell’inquadratura (foto uovo con pancetta)

La Golden Ratio – il soggetto è nella posizione perfetta. Vedi la griglia qui sotto.

Perché le tecniche di composizione sono importanti? Perché la tecnica da EQUILIBRIO.

Come prima regola dunque, tieni presente che tutte le foto devono essere equilibrate. Cosa significa? No, stai tranquillo non intendo “equilibrata” nel senso di fotografia “dritta” o “storta”, intendo equilibrio negli oggetti che utilizzi nella tua composizione, i colori, il posizionamento delle ombre, lo spazio negativo e tutti quei parametri che fanno grande una foto.

Imparare come bilanciare gli oggetti sul piano di lavoro ti permetterà di raccontare la tua storia con immagini molto più accattivanti e coese. Ora prima di buttarci a capofitto su regole e tecniche, voglio darti una formula magica che tengo sempre a mente quando pianifico il mio service. In realtà non è niente di magico e non ci sono incantesimi, ma funziona:

CREATIVITÀ + LOGICA = FOTO PERFETTAMENTE EQUILIBRATA

Creatività e logica, se usate insieme, sono infatti la combinazione perfetta per ottenere fotografie equilibrate. Questi due ingredienti NON li trovi su amazon, ma li trovi nella tua visione d’insieme. Quello che poi diventerà il tuo stile.

Ho iniziato con la minimal photography e con il senno di poi, posso dire di avere scelto bene. Ho iniziato con soggetti “semplici” e “unici” che mi hanno insegnato a curare moltissimo la prospettiva, la composizione, l’inquadratura. E anche adesso, che utilizzo tecniche più complesse, imposto il set in maniera molto pulita.

Disegno su un foglio tutto quello che voglio mostrare nella mia foto e adeguo il set, lasciando alla creatività il ruolo da protagonista. Uso regole che mi guidano, ma che non mi obbligano a fare cose che non voglio fare. 

E’ IL MOMENTO DELLA PARTE PIÙ DIVERTENTE

Una volta imparati i principi basilari che vi sono dietro le tecniche di composizione, una delle migliori strategie è metterle insieme e provare a disegnare il risultato della tua foto prima dello scatto. Da quando ho iniziato a disegnare prima le composizioni ho notato un miglioramento incredibile nel mio lavoro. Ho iniziato a pensare più intenzionalmente agli elementi da inserire sul set e il risultato è stato decisamente migliore.

Stampa una griglia come questa qui sotto: 

Continua disegnando le sagome sulla griglia e costruisci pezzo per pezzo il layout della tua foto. Disegna come vorresti che venisse la tua foto. Io di solito inizio disegnando gli accessori che vorrei utilizzare. Dopo è più facile decidere dove mettere il cibo e i vari elementi intorno,

Puoi inserire tutti i dettagli che vuoi e con il disegno sarà più facile “vedere” il risultato prima di iniziare a scattare. Tutta questa preparazione ti farà risparmiare tempo in sede di scatto facendo in modo che gli elementi scelti siano veramente utili alla tua composizione.

In questa foto qui sopra ho usato quella che io chiamo la tecnica “GOLDEN RATIO”. Ho usato la griglia per distribuire il mio soggetto nei punti più importanti, lasciando il resto tutto intorno. Ho disegnato la linea del mio orizzonte e ci ho costruito intorno la mia immagine.

Usare bene le diverse tecniche di composizione, ti aiuterà a creare immagini sempre più originali, evitando di replicare le stesse foto ancora, ancora e ancora. Col tempo imparerai a scegliere la miglior TDC per il tuo progetto sviluppando il tuo stile personale che ti farà distinguere dalla massa.

Siamo arrivati alla fine e come sempre, mi piacerebbe sapere se l’articolo ti è piaciuto e se in qualche modo ti è stato utile. Come vedi sono tre semplici regole che potrebbero aiutarti davvero nei tuoi progetti. E poi, magari, senza saperlo, le utilizzavi già. Condividi questo post, a te non costa nulla, per invece vale tantissimo!!

Ora se vuoi esercitarti, tagga i tuoi lavori su instagram con #fotoincucina. Ti potrebbe capitare di essere menzionato nelle mie stories (@moigram.it). Alla prossima.

 

shares